Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire agli utenti un servizio migliore.

Sezioni didattiche

Share

 
Giocodanza/Danza Propedeutica
Giocodanza per i bambini in età prescolare mira a sviluppare la coordinazione, la creatività, la musicalità e il senso del ritmo, attraverso stimoli musicali, l’utilizzo di materiali, il disegno e il racconto di fiabe. Per scoprire che la danza è una magia, che le parole possono diventare movimento e che con la Signora Musica è possibile giocare…

La danza propedeutica è un percorso alla riscoperta di se, dell’altro e di un modo antico ma nuovo di comunicare che va al di la delle parole e scorre attraverso il corpo e i suoi movimenti.
 
Danza Modern-Jazz
La Danza Moderna nasce agli inizi del Novecento e definisce un modo libero di interpretare la danza.
Si contrappone alla rigidità e al totale rispetto delle regole della danza classica anche se gli iniziatori della danza moderna sono nati come ballerini accademici.

Il Jazz comprende un insieme di stili e tecniche di danza di non facile catalogazione. Si tratta di una danza che basa ogni suo movimento sull´uso dell´energia. Si avvale di movimenti ampi, molto espressivi, fatti di ritmo e controritmo con un alternanza di tensioni e rilassamenti, cadute e rialzate.
 
Danza Classica
Danza accademica è il termine con il quale viene designato quel particolare stile di danza teatrale più comunemente chiamata danza classica. Il termine deriva dal fatto che questo stile di danza si avvale di una tecnica accademica codificata dai maestri dell'Académie Royale de Danse, fondata a Parigi nel 1661, con l’intento di fissare e sviluppare i principi fondamentali dell’arte coreografica.
Nell'ambito di questa Accademia lavorò Pierre Louis de Beauchamps, il maestro e coreografo che ha codificato le cinque posizioni classiche assumendole a regola per iniziare e terminare i passi e che ha fissato le norme per l'esecuzione dei principali passi di danza allora conosciuti stabilendone anche la terminologia. Per questo motivo i nomi dei passi della danza accademica sono in lingua francese.

I metodi di insegnamento e gli stili della danza classica sono vari. Vi sono il metodo russo, quello danese e infine quello italiano. Il metodo americano, il più recente, deriva dalla scuola russa importata in America dal grande coreografo George Balanchine. Lo stile francese, che non è un metodo, prende spunto dal metodo Italiano ma con una maggiore attenzione rivolta alla morbidezza delle linee delle braccia.
 
Danza Contemporanea
La danza contemporanea nasce in Europa e negli Stati Uniti dopo la Seconda guerra mondiale. Prosegue la rivoluzione attuata dalla danza moderna a favore di nuove espressioni corporee, che talvolta comprendono anche la recitazione.
Dalla nascita della nuova danza non ci saranno più nette classificazioni tra i generi, ma tutta l’energia creativa sarà focalizzata sull’unico obiettivo di comunicare.
A seconda della storia del territorio in cui la danza contemporanea si sviluppa, la ricerca si concentra su aspetti diversi.
In America per esempio la ricerca si è molto concentrata sul corpo.
In Europa si sviluppa una ricerca che nutre un’attenzione maggiore alla drammatizzazione, alla storia.

Anche il ruolo del danzatore è molto cambiato nella danza contemporanea. Un danzatore emancipato e autore di se stesso, al quale il coreografo lascia molto più spazio creativo rispetto al passato. Molto spesso il coreografo contemporaneo delega al danzatore la creazione di frasi coreografiche, che poi assembla e inserisce in un contesto e in uno spazio.
Per fare questo l’improvvisazione diventa uno strumento indispensabile per la creazione coreografica. Una vera e propria tecnica di ascolto del proprio corpo e dell’ambiente, di interazione con altri corpi, grazie alla quale le idee e i concetti possono essere trasferiti al corpo e lì elaborati per realizzare il materiale coreografico che poi verrà inserito nello spettacolo.
Attraverso l’improvvisazione ogni danzatore può sondare le proprie qualità di movimento, e ricercare un proprio specifico linguaggio. Nella danza contemporanea le differenze sono quindi considerate una risorsa inestimabile da assecondare e da approfondire, proprio per far sì che un movimento peculiare possa scaturire da ogni singolo corpo.
 
Hip Hop
L' Hip Hop nasce nelle strade e non in accademia. Al giorno d’oggi tutte le palestre e scuole di ballo offrono corsi di Hip Hop, ma non sempre si può associare una semplice attività aerobica con uno stile Hip Hop legittimo.

L'Hip Hop ha radici differenti, è una cultura che trae le sue origini nella danza delle tribù africane, nelle danze e arti marziali cinesi, nella Capoeira brasiliana, in un crogiolo multietnico tipico dei ghetti americani degli anni 70. E' un movimento culturale nato in prevalenza nelle comunità Afro-Americane e Latino-Americane del Bronx, quartiere di New York.
Cuore del movimento è stato il fenomeno dei Block Party: feste di strada, in cui i giovani afroamericani e latino americani interagivano suonando, ballando e cantando.
La danza Hip Hop è divenuta famosa perché permetteva di ottenere il rispetto attraverso un’espressione diversa dall’uso della forza nel regolare le controversie tra bande rivali. L'Hip Hop è stata una risposta spontanea per emancipare e risollevare le sorti di chi era stato emarginato dalla società. er).

B-boying o Breaking, Popping, Locking sono espressioni e sinonimi a loro volta della danza Hip Hop.

Ciò che è certo è che la cultura Hip Hop è a tutt’oggi viva e in fermento, quindi ancora in evoluzione.
 
House Dance
La House Dance si basa principalmente sulla House Music, le cui origini risalgono ai club di Chicago e New York fine anni ’70.

Per capire a fondo quale sia il corpo di questa danza dobbiamo riferirci proprio alle origini e caratteristiche di questa musica e dei luoghi e delle persone che li frequentavano.
Nella musica house possiamo trovare elementi hip hop, soul, funk, r&b, latin, african e molto altro.

I clubs dove questa musica veniva suonata erano frequentati da brasiliani, ispanici, africani, orientali e bianchi di vari etnie, con il principale scopo di divertirsi e ballare. Una danza sociale quindi, a cui ognuno contribuiva con il proprio apporto di stili e movimenti diversi provenienti da differenti background culturali. Avviene così una fusione di elementi di hip hop, salsa, capoeria, tip tap e jazz in un amalgama in continua evoluzione che si esprime principalmente nel freestyle, la matrice d’improvvisazione è una peculiarità di questa danza.

Negli anni è avvenuta una definizione di un vocabolario tecnico e stilistico house.
I principali elementi sono il Footwork, il Jacking e il Lofting.
 
Danza Afro
Con l'espressione danza africana si fa riferimento ad un insieme molto eterogeneo e vasto di fenomeni coreutici ed espressivi che hanno come comune denominatore la realtà territoriale identificata come Africa sub-sahariana e la stretta relazione con la musica, com'è ben testimoniato dall'assenza, in molte lingue locali, di termini differenziati per indicare le due pratiche culturali.

La danza tradizionale in Africa è spesso un fenomeno collettivo che esprime la vita della comunità e che può caratterizzarsi secondo alcuni elementi di tipo sociale: il genere di appartenenza, l'età, il ruolo all'interno del gruppo.

La danza africana è inoltre caratterizzata dalla poliritmia, essendo peraltro in stretta connessione con la musica, anche nella sua forma più semplice, il canto.

La varietà ritmica tipica della musica africana si esprime infatti anche nel corpo che è in grado di eseguire sequenze ritmiche differenti in contemporanea: si tratta di movimenti molto complessi che coinvolgono spalle, petto, bacino, testa, braccia e gambe, spesso eseguiti sul posto.

La danza afro trasforma il linguaggio in movimenti del corpo attraverso lo stile della tradizionale come l'ondulazione, il ritmo dei piedi, la camminata, l'energia della voce e la ripetizione del movimento è un’esperienza catartica.
 
Danza Orientale
La danza orientale è una danza originaria del Medio-Oriente e dei paesi arabi, eseguita soprattutto, ma non esclusivamente, dalle donne. È considerata come una delle più antiche danze del mondo[senza fonte], soprattutto nei Paesi del Medio-Oriente e del Maghreb, come Algeria, Tunisia, Libano, Irak, Turchia, Marocco, Egitto.

In senso stretto, il termine indica la danza classica orientale che si è sviluppata nelle corti principesche del Medio-Oriente ma non solo. In un senso più vasto, può indicare tutte le forme che si conoscono al giorno d'oggi.

La danza orientale è tradizionalmente praticata dalle donne, perché esprime interamente la femminilità, la vitalità e la sensualità.
Esistono diversi stili, che cambiano a seconda del Paese d'origine, come la danza col velo. In generale, questa danza è caratterizzata dalla sinuosità e dalla sensualità dei movimenti: è di effetto sia con musiche ritmate che lente.

La pratica della danza orientale è giunta in Europa e in America grazie ai cabaret degli anni trenta e quaranta.

La danza orientale è particolarmente adatta al corpo femminile, perché aumenta la flessibilità e la tonicità del seno, delle spalle, delle braccia, del bacino, ma soprattutto della pancia: gli addominali sono coinvolti profondamente nei movimenti, modellando la linea e giovando agli organi interni. Tonifica le cosce, migliora l'agilità delle articolazioni e sembra ritardare l'osteoporosi, migliora la postura e rafforza il pavimento pelvico. Inoltre, la danzatrice orientale ha il diritto di essere in carne e può mostrare le proprie forme. Quello che importa non è la rotondità ma la sensualità, la grazia e la sinuosità dei movimenti.
 
Latino americano/Caraibici
Le danze latino-americane sono una categoria di balli di coppia da competizione che hanno avuto origine in diversi paesi a seconda delle usanze del posto.

Le danze ufficialmente classificate come latino-americane sono le cinque sotto elencate:
- Samba
- Cha cha cha
- Rumba
- Paso doble
- Jive.

Le figure relative a questi balli differiscono da continente a continente e da una nazione all'altra perché diverse sono le tradizioni locali e le abitudini.

La categoria Danze Caraibiche come disciplina autonoma di ballo è di recente formulazione in Europa e in Italia.

Per Danze Caraibiche in senso lato si devono intendere tutti i balli nati e praticati nell'area geografica definita caraibica.Nella classificazione, sia quelle recenti ed attuali che quelle antiche,sono come tasselli di un unico mosaico:
- Salsa cubana e salsa portoricana
- Merengue
- Bachata
- Mambo
- Cha Cha Cha
- Rueda de casino
- Son
- Free style
- Conga

Questi balli sono la risultante di un percorso lunghissimo e fecondo, durante il quale si sono prodotte decine di danze correlate fra di loro.
 
Ballo Liscio e Ballo da sala
Stiamo parlando di due discipline radicate nella cultura Italiana. Queste discipline sono adatte ad ogni età e sono comunemente conosciute come il ballo di coppia del sabato sera. Appunto perché si praticano in coppia, questi balli, oltre che sviluppare un sano e divertente movimento, aiutano le persone sole a socializzare e a relazionarsi con altri e, alle coppie, permette di condividere assieme al proprio partner un'attività motoria divertente, in un ambiente allegro e festoso e aiuta a dimenticare, per qualche ora, tutti i problemi della giornata. E' il metodo migliore per sistemare la postura e la coordinazione del movimento, inoltre sono discipline di facile e divertente apprendimento.

Il Ballo da Sala comprende il Valzer Lento, il Tango, ed il Foxtrot, tutti balli di velocità moderata adatti a tutte le età, mentre il Ballo Liscio include la Mazurca, il Valzer Viennese e la Polka, balli più veloci.

Inoltre queste sono le discipline di entrata di chi vuole praticare la danza come attività sportiva agonistica e passare, poi, alle discipline olimpiche, come le Danze Standard.
 
Tango Argentino
Il tango è un ballo e un genere musicale, per lo più in tempo binario, originario della regione del Río de la Plata tra Argentina e Uruguay come espressione popolare e artistica che comprende musica, danza, testo e canzone.

Il tango è un ballo basato sull'improvvisazione, caratterizzato da eleganza e passionalità. Il passo base del tango è il passo in sé, dove per passo s'intende il normale passo di una camminata. La posizione di ballo è un abbraccio frontale più o meno asimmetrico, a seconda dello stile, in cui l'uomo con la destra cinge la schiena della propria ballerina e con la sinistra le tiene la mano, creando quindi una maggiore distanza tra la spalla sinistra dell'uomo e la destra della donna.

Poche regole semplici dettano i limiti dell'improvvisazione: l'uomo guida, la donna segue.

Fondamentalmente è l'uomo che chiede con un linguaggio puramente corporeo alla propria ballerina di spostarsi.

Il tango argentino è caratterizzato da tre ritmi musicali diversi ai quali corrispondono altrettante distinte tipologie di ballo: Il Tango, la Milonga e il Tango Vals (Vals criollo).
Musicalmente il Tango ha un tempo di 4/4 o 2/4, come la Milonga, mentre il Tango Vals, che deriva dal Valzer ha tempo 3/4.

I ballerini di tango praticano differenti stili, facenti capo a grandi interpreti delle sue fasi storiche, o ai quartieri di Buenos Aires o cittadine nella sua vicinanza, dove si sono contraddistinti.
 
Tap Dance
Il tip-tap è il nome con cui è nota in Italia la tap dance. Tale nome ha, molto probabilmente, una derivazione onomatopeica.

Il tip-tap è un genere di danza in cui il ballerino indossa lo strumento musicale a percussione, composto da scarpe con adattamenti speciali per produrre suoni. Difatti lo scopo principale della tap dance è di "suonare" una linea ritmica, a cappella o integrata in una linea melodica.

Per rendere il suono più marcato ed udibile si usa attaccare degli inserti, generalmente di alluminio, alla punta ed al tacco delle scarpe. tali inserti sono detti "claquettes" o "tap".

Il tip-tap è stato creato combinando elementi di percussioni africane, e danzando con le tecniche di balli europei tipo il "clog" irlandese, attualmente molto conosciuto.

Il tip tap trova origine nei bassi ceti, sviluppandosi attraverso "battaglie" competitive agli angoli delle strade fra immigrati irlandesi e schiavi africani.

Il periodo di massima fioritura di questa arte è stato tra il 1900 ed il 1955, quando era il tipo di danza principale nel Vaudeville e a Broadway. In quel periodo anche molte orchestre includevano tra i propri elementi dei ballerini di tap: in quel tempo la tap dance era detta anche "jazz dance", perché il jazz era la musica con cui si esibivano i ballerini di tap.

Con progressive modifiche, pulizia dei movimenti e creazione di passi nuovi si arrivò a ciò che fu definito "american tap dance". I ballerini assunsero una posizione più rilassata, elegante, e furono inseriti movimenti con le braccia e le spalle, inizialmente un po’ trascurate.
 
Pilates
Il Metodo Pilates (detto anche semplicemente Pilates) è un sistema di allenamento sviluppato all'inizio del '900 da Joseph Pilates.
Trae ispirazione da antiche discipline orientali quali Yoga (India) e Do-In (Giappone).

Pilates ha chiamato il suo metodo Contrology, con riferimento al modo in cui il metodo incoraggia l'uso della mente per controllare i muscoli. È un programma di esercizi che si concentra sui muscoli posturali, cioè quei muscoli che aiutano a tenere il corpo bilanciato e sono essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale. Il metodo è indicato anche nel campo della rieducazione posturale.
In particolare, gli esercizi di Pilates fanno acquisire consapevolezza del respiro e dell'allineamento della colonna vertebrale rinforzando i muscoli del piano profondo del tronco, molto importanti per aiutare ad alleviare e prevenire mal di schiena. Con questo metodo di allenamento non si rinforzano solo gli addominali ma si rinforzano anche le fasce muscolari più profonde vicino alla colonna e intorno alle pelvi.

Il punto cardine del metodo è la tonificazione e il rinforzo del Power House, cioè tutti i muscoli connessi al tronco: l'addome, i glutei, gli adduttori e la zona lombare.
Gli esercizi che si eseguono sul tappetino (Pilates Mat Work) devono essere fluidi e perfettamente eseguiti, devono inoltre essere abbinati ad una corretta respirazione.
 
Fitness/Tonificazione
Il termine fitness deriva dall'aggettivo inglese fit (adatto) e viene tradotto in lingua italiana con i termini idoneità, capacità, preparazione fisica e stato di forma fisica.
Nell'ultimo ventennio questo termine è stato adoperato sempre più frequentemente per definire lo stato di benessere fisico o la forma fisica dell'individuo.

L'attività di fitness può essere praticata nelle palestre (Centri Fitness) o all'aria aperta. Qualsiasi attività motoria, adattata alle caratteristiche della persona, può essere un mezzo per fare del fitness.

Troviamo diverse attività che possono servire alla tonificazione e al miglioramento dello stato fisico in generale:
- Trx (Allenamento in sospensione)
- Allenamento funzionale
- Pilates
- Power Yoga
- Aerobica
- Zumba
- Trattamenti specifici osteopatici
 
Zumba
Zumba è una lezione di fitness musicale di gruppo che utilizza i ritmi e i movimenti della musica afro-caraibica, mixati con i movimenti tradizionali dell'aerobica.
Fu creata dal ballerino e coreografo Alberto "Beto" Perez alla fine degli anni novanta in Colombia.

Ha come obiettivo principale creare un alto consumo calorico grazie alla sua intensità variabile. Inoltre le musiche e le coreografie hanno lo scopo principale di divertire il praticante in modo da fargli dimenticare lo sforzo fisico.

Le coreografie sono create appositamente per fornire al partecipante un lavoro di alta intensità cardio-vascolare e un'alta dose di tonificazione su gambe e glutei principalmente.

Nel maggio 2012 era diffusa in 125 paesi del mondo e contava 12 milioni di praticanti.

La zumba è riconosciuta da: Aerobics and Fitness Association of America (AFAA), IDEA Health & Fitness Association, American Council on Exercise (ACE), UK Register of Exercise Professionals (REPS) e Fitness Australia.

La zumba è una disciplina in continua evoluzione. Alla fine della lezione viene svolto un defaticamento che serve a rilassare e ad allungare i muscoli. negli ultimi anni inizia a trarre ispirazione anche dalla musica pop-commerciale, hip-hop, soca, samba, salsa, merengue, mambo, reggaeton.
 
Joomla SEF URLs by Artio
STUDIO DANCE - Associazione sportiva (Ingresso riservato ai soci)
Via Bogetto, 4/A - 10144 Torino (Italia) Tel. 011.4374429 - Cell. 347.2409224
Copyright © 2013 - Realizzazione sito by Jesterlock